dicembre 06

Francia al voto, occhi puntati sul Front National di Marine Le Pen

Ansa

Seggi aperti in Francia per le elezioni regionali che si tengono oggi e domenica prossima, le ultime prima delle presidenziali del 2017. Il presidente francese, Francois Hollande, ha già votato a Tulle, nel dipartimento della Correze, poco prima delle 9,30.
Sono 44,6 i milioni di elettori chiamati alle urne. Gli aventi diritto eleggeranno i 14 consigli regionali del territorio metropolitano e d’Oltremare, oltre all’Assemblea della Corsica, della Guyana e della Martinica per un mandato di sei anni.

Si tratta delle prime elezioni che si tengono dalla riforma territoriale che ha ridisegnato l’organizzazione del territorio metropolitano suddividendolo (formalmente a partire dal primo gennaio 2016) in 13 regioni contro le precedenti 22.

A circa tre settimane dagli attentati di Parigi, esercito e polizia sono stati dispiegati per garantire la sicurezza durante il voto. Secondo gli ultimi sondaggi, il partito favorito sarebbe il Front National, di Marine Le Pen, con circa il 29,5 per cento dei consensi.
Il partito di estrema destra supererebbe anche i Repubblicani guidati dall’ex presidente francese Nicolas Sarkozy, un punto indietro, ed i socialisti di Hollande, insieme al partito di sinistra Prg, che si fermerebbero intorno al 23%. L’aumento di popolarità del presidente francese nei sondaggi dopo gli attentati a Parigi non si tradurrebbe quindi in un maggiore sostegno per il suo partito.
I seggi elettorali resteranno aperti fino alle 18, anche se si tratta di un orario flessibile a possibili cambiamenti.

I primi pronostici sono attesi circa due ore dopo la chiusura dei seggi.